UN CICLO CHE FINISCE…

…Oggi è il mio ultimo giorno da 27enne, un nuovo ciclo che si chiude, un altro anno che passa, una nuova energia che inizia…

Ho passato le ultime settimane a pensare quanto sarebbe stato strano festeggiare un compleanno in una situazione tanto assurda, in isolamento, imprigionata nella mia stessa casa.

Poi, con l’avvicinarsi del fatidico giorno, ho capito che spetta solo a noi stessi renderci le giornate speciali, ho capito che “noi privilegiati” siamo felici e non ce ne rendiamo conto.

Se guardo indietro, sono più le meraviglie che mi hanno riempito gli occhi che i momenti bui, e anche quei momenti scuri che mi hanno fatto perdere l’equilibrio sono serviti a darmi slancio per affrontare in maniera differente ciò che mi faceva paura.

Ho capito che è stato un grande dono Piangere in Australia, guidare per le colline verdi della Nuova Zelanda, nuotare con le tartarughe nelle Filippine, perdersi tra i templi di Bangkok, tra le rovine di Ayutthaya e ancora passare una giornata intera con gli Elefanti a ChiangMAi, una delle esperienze più belle della mia vita… Vedere l’infinito a Cabo S.Vincente in Portogallo mentre il vento ti congela le ossa, guardare i tramonti mozzafiato a Es Vedrà, stupirmi tra i mercati della Cambogia, le fate che danzano sul mare a Phu Quoc, i Cinnamon Chimney a Budapest, l’omino che accende ancora i lumini a mano sul Ponte Carlo a Praga, i colori fantastici de La Boqueria e di Park Guell a Barcellona, girare in bicicletta a Copenaghen e le sue barche.. Potrei andare avanti così all’infinito, non per elencare le bandierine che ho collezionato sul mappamondo, me ne mancano ancora tante, mi mancano ancora tanti luoghi che sono sicura mi faranno battere il cuore, ma per dire che ho tanto per cui dire GRAZIE e ben poco di cui lamentarmi.

Questo essere privata della mia libertà mi ha donato il tempo per tornare alla cucina, per dedicarmi a me stessa fino in fondo, per capire che se qualcuno ha voglia di starti vicino, non importa quanto distante tu sia, troverà il modo per farlo, che la vita ti porta a creare dei legami che mai ti saresti aspettato… Che gli sconfitti si lamentano in continuazione, i sognatori e i furbi colgono infinite possibilità…

Quindi per questo mio nuovo inizio, un pò insicuro e barcollante, non posso che augurarmi SOLO E SEMPLICEMENTE BUONA VITA, perchè come dice una canzone, SIAMO IN ISOLAMENTO, MA CON UN’ISOLA DENTRO.

BUONA VITA DALILA, NEI MOMENTI BUI E IN QUELLI DI LUCE, PERCHè ESSERE VIVI è UNA STRAORDINARIA POSSIBILITà.

Billy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: