I LUOGHI “SEGRETI” DI IBIZA

Ogni parte de mondo ha i suoi luoghi difficili da raggiungere, che richiedono una certa fatica, collocati alla fine di un percorso che ha bisogno di tempo… Per questo diventano tesori riservati a pochi, a quelli più impavidi, agli avventurosi esploratori. Anche Ibiza possiede questi luoghi.

ATLANTIS

Il suo nome autentico è “SA PEDRERA DE CALA D’HORT”, ma con gli anni i primi Hippie rinominarono questo luogo ATLANTIS.

Questo è sicuramente uno dei luoghi più Mistici dell’isola, l’atmosfera è quasi magica e lo spettacolo di queste rocce che sembrano intagliate da creature aliene e le piscine naturali che creano vi trasporteranno nella magia di cui sto parlando.

Una volta arrivati al Mirador di “Es Vedrà” vedrete scritta su una roccia l’indicazione per Atlantis, seguite la freccia che vi porterà su un cammino che inizia con delle pietre circolari che ricordano un pò un Mandala seguite il sentiero che porta in giù che affianca la parete della scogliera. Alla fine del cammino troverete una duna di sabbia da cui scendere e arrivare finalmente a destinazione ( al ritorno la duna da scalare sarà molto faticosa).

Vi consiglio di attrezzarvi con delle scarpe adatte alle camminate, un cappello, ma soprattutto abbondante acqua e qualcosa da mangiare, perchè vi verrà voglia di soffermarvi per un bel pò. Questo tipo di escursioni le consiglio sempre al mattino sia per il caldo sia perchè aumentano le possibilità di essere praticamente da soli.

Non resta che godervi la magia dei mille volti incisi nella pietra, delle piscine e delle good vibes che trasmette questo angolo di paradiso!

PONTE DE PIEDRA

Nella parte Nord dell’isola vicino al paese di San Mateu, c’è Cala d’aubarca ( anche chiamata D’ALBARCA), che offre un paesaggio da togliere il fiato, inoltre è presente un ponte creatosi naturalmente nella roccia che è qualcosa di spettacolare e da pure vertigini!

Qui incontrerete solo Natura allo stato puro, quindi il consiglio di partire leggeri e comodi, con acqua e cibo è valido anche qui. La cala è puramente rocciosa, non c’è una vera e propria spiaggia, però tuffarsi nel blu delle sue acque sarà una tentazione a cui non potrete resistere.

Due chilometri dopo la chiesa di San Mateu, incontreremo sulla destra un cammino sterrato che potrebbe non essere segnalato, alcuni non vogliono che questo luogo si conosca troppo e quindi a volte spostano il segnale.

Dopo un chilometro incontrerete uno spazio in cui potrete parcheggiare e da qui inizia la discesa verso il Ponte di Pietra, non è un cammino semplice non pensate minimamente di poterlo fare in ciabatte!

Dopo una mezz’oretta di discesa, arriverete di fronte a questo spettacolo di cui la Natura ha saputo essere un bravissimo scultore.

FARO DE SA PUNTA GROSSA

Lo so che può sembrare che io lo dica per ogni luogo di Ibiza ( è vero quelli che descrivo li amo tutti) ma questo è davvero IL MIO POSTO PREFERITO IN ASSOLUTO. Trovarlo è stato un’impresa, perchè non sono segnate indicazioni da nessuna parte, ma siccome io mi sento generosa e voglio condividere il mio posto magico con voi, vi renderò la vita più facile.

Una volta arrivati a Cala Sant Vincente, parcheggiate la macchina, e poi iniziate a camminare verso le abitazioni presenti poco sopra la spiaggia. Ad un certo punto, sulla destra dovreste vedere un campo da Tennis che dovrete fiancheggiare per poi passare tra due abitazioni. A questo punto, segnato da una croce in mezzo alle rocce, dovrebbe iniziare il vostro cammino verso il faro. Se non siete abituati a camminare, vi avverto che questo sentiero è abbastanza complicato, non per La sua lunghezza o durata, ma per alcuni punti molto stretti a picco sul mare, se soffrite di vertigini, GOOD LUCK!

ASSICURO CHE NE VARRà LA PENA E ARRIVERETE AD UNO DEI FARI Più SUGGESTIVI DI SEMPRE.

ES PORTITXOL

Questa è una Caletta solitaria, porticciolo di pescatori, se ci andate nel mese giusto dell’anno probabilmente sarete solo voi e loro.

Le piccole casette in cui li vedrete mangiare e le barche creano un ambiente molto suggestivo, sembra quasi un luogo incastrato nel passato.

Anche per arrivare qui bisogna passare per San Mateu e poi proseguire per Illa Blanca dove poi troverete le indicazioni. Si parcheggia in cima e poi si prosegue per un sentiero che alterna alti e bassi.

PUERTAS CAN SOLEIL

Situate tra Playa Codolar e e Cala Llentia, queste due porte di origine araba sono un’altro dei tanti luoghi mistici e un pò magici dell’isola. Su una di esse è incisa la mano di Fatima, un amuleto posto come tributo alle dea dell’isola, Tanit. All’interno della porta più piccola si può scorgere Es Vedrà all’orizzonte , che appare come incorniciata in un quadro.

Insieme a queste opere c’è anche un monumento di arte moderna chiamato “TIME AND SPACE” di Andrew Rodgers che fa parte di una serie di opere chiamate ” RHYTMS OF LIFE”. Questa è stata commissionata da Guy Lalibertè, il fondatore del Cirque du Soleil.

Il monumento secondo il creatore rappresenta il movimento dei pianeti intorno al sole, ma ci sono anche varie interpretazioni più mistiche.

POU DES LLEO

Questa è una delle “spiagge” più tranquille dell’Isola, perchè anche ad Agosto trovarla affollata è praticamente impossibile essendo conosciuta da pochi. E’ un luogo di assoluta pace in cui l’unico rumore che sentirai è quello del mare, infatti incontrare Nudisti è assolutamente naturale.

Caratterizzata dalle sue scogliere color Rosso/Arancione, offre una spettacolare vista sull’isola di TagoMago, la Torre d’en Valls, costruita in passato per proteggere Ibiza dall’attacco dei pirati, le caratteristiche casette dei pescatori e buoni “SPOT” per fare Snorkeling.

ES CANARET

Sulla strada diretta a Portinatx, prima di arrivare a Cala Xarraca bisogna girare per un cammino che porta a Es Caló de s’Illa. A questo punto bisogna seguire il sentiero che porta a la Casa di Es Canaret.

All’inizio del percorso troverete uno strano Monumento fatto di tronchi che ricorda le conseguenze provocate da un incendio avvenuto alcuni anni prima che distrusse gran parte dei boschi di questa parte dell’isola.

Assolutamente consigliata la maschera per fare Snorkelling!

Es Canaret è sicuramente uno dei Gioielli nascosti del Nord dell’Isola, davvero poco conosciuto anche per la mancanza di indicazioni lungo la strada. Lo spettacolo naturalistico di questo luogo vi sorprenderà!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: