“OGGI È LA GIORNATA MONDIALE DEL NOSTRO PIANETA, LA MADRE TERRA.

RIcordiamoci sempre di amarla, rispettarla, proteggerla.

Dovremmo camminare su questo mondo in punta di piedi, perché calpestare gli angoli di paradiso meraviglioso che ci offre questo pianeta non è un diritto ma una straordinaria possibilità.

Vorrei ringraziarti per tutte le volte che mi hai regalato il frastuono del mare in tempesta, o la calma della bassa marea.

Grata per tutte le volte che mi hai regalato il silenzio della foresta, che poi, se ti soffermi ad ascoltare più a fondo, poi così silenziosa non è.

Per tutte quelle volte che al rumore della città, ho preferito quello di una cascata.

E ancora per tutti quegli animali straordinari, che quando decidiamo di essere coraggiosi, incontriamo lungo il nostro cammino.

Grata per la meraviglia che mi riempie gli occhi, ogni volta che cerco di scoprirti un po’ di più.

Vorrei che il tuo giorno fosse tutti i giorni e non solo oggi, perchè l’essere umano dovrebbe capire che non esiste un pianeta B, una seconda opportunità, è questo il pianeta da salvaguardare, è questa l’occasione per riconnettersi con la natura che troppo spesso decidiamo di ignorare.

Vorrei ci fossero più tribù indigene e più Indiani d’America ad insegnarci che questa connessione non può essere più ignorata, che questo grido che ci lancia ogni giorno deve essere ascoltato.

Grazie MADRE TERRA PER REGALARCI L’UNICO PARADISO DI CUI ABBIAMO REALMENTE BISOGNO.

Quando avranno inquinato l’ultimo fiume, abbattuto l’ultimoalbero, preso l’ultimo bisonte, pescato l’ultimo pesce, solo allora si accorgeranno di non poter mangiare il denaro accumulato nelle loro banche.

-TORO SEDUTO-

Ma se venderemo la nostra terra, dovrete ricordare che per noi sono preziosi l’aria, e i nostri alberi, e gli animali. Il vento dona all’uomo il suo primo respiro e riceve il suo ultimo respiro. E se noi venderemo la nostra terra, voi la preserverete come isola sacra, come un luogo dove persino l’uomo bianco può recarsi per sentire il profumo del vento addolcito dai fiori di campo.

Dal libro le mie parole sono come le stelle: non tramontano mai
madre terra
IMMAGINE NON MIA, PRESA DA INTERNET

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.